• Capitolo XIX

56 I Promessi Sposi INTERPRETAZIONE E COMMENTO 8. Il capitolo inizia con l imitazione satirica da parte del narratore della lingua ufficiale del potere (in questo caso, la lettera con cui il capitano di giustizia ordina al podestà di Lecco di procedere all arresto di Lorenzo Tramaglino). Ai nostri giorni, questo aspetto dei rapporti fra cittadini e istituzioni è rimasto sostanzialmente immutato: ancora oggi le varie amministrazioni si esprimono usando forme burocratiche e gerghi che Italo Calvino ha definito «l antilingua e che rendono spesso la comunicazione equivoca e difficoltosa. Cerca e riporta qualche esempio di «antilingua e rifletti su quali possono essere i motivi che ne hanno determinato la nascita e perpetuato l uso. Capitolo XIX VERIFICA DELLA COMPRENSIONE 1. I Il capitolo si divide in tre parti di lunghezza decrescente: la prima è dedicata al colloquio fra il conte zio e il padre provinciale (A), la seconda contiene una breve biografia dell innominato (B), la terza illustra i rapporti fra l innominato e don Rodrigo (C). Indica il rigo iniziale e quello finale di ciascuna delle tre parti. A. r. ....................... r. ....................... ............................................................................................................................................................................... B. r. ....................... r. ....................... ............................................................................................................................................................................... C. r. ....................... r. ....................... ............................................................................................................................................................................... 2. Completa le proposizioni riguardanti il colloquio fra il conte zio e il padre provinciale scegliendo l alternativa corretta fra quelle proposte. 1. A tavola il conte zio porta il discorso: A. sull importanza della sua famiglia. B. sul suo viaggio a Madrid. C. sulla sua influenza nel Consiglio Segreto. D. sul suo rapporto con la religione. 2. Il padre provinciale replica vantando: A. l importanza dell ordine dei cappuccini. B. la sua appartenenza a un importante famiglia nobiliare milanese. C. le sue amicizie nella Curia romana. D. l appartenenza all ordine del fratello del papa. 3. La prima cosa che il conte zio domanda al padre provinciale è se: A. è vero che nel convento di Pescarenico si trova un certo padre Cristoforo. B. qualche cappuccino è implicato nei tumulti milanesi. C. ha a disposizione un buon predicatore. D. conosce il nipote don Rodrigo. 4. Il conte zio rivela che il padre Cristoforo: A. protegge uno dei caporioni dei tumulti. B. ha offeso e provocato la sua famiglia. C. intrattiene una relazione scandalosa con una ragazza. D. si è reso colpevole di insubordinazione.

Quaderno di lavoro
Quaderno di lavoro
Libro digitale