LINGUA ET MORES

modulo 1 44 3a CONIUGAZIONE: lego leg leg leg leg leg leg - o is it mus tis unt leggo leggi legge leggiamo leggete leggono 4a CONIUGAZIONE: audio aud aud aud aud aud aud - io is it mus tis iunt odo odi ode udiamo udite udiscono DIZIONARIO FACILE Sul dizionario (sezione dal latino) i verbi non sono registrati all infinito, ma alla prima persona singolare dell indicativo presente. Se, per esempio, abbiamo amat, cercheremo sul dizionario amo. Troveremo: amo, -as, -avi, -atum, -are Queste forme costituiscono il paradigma. Amo è l indicativo presente, 1a persona singolare. Amas è l indicativo presente, 2a persona singolare. Amavi e amatum sono due voci verbali che per ora non ci interessano. Le prenderemo in considerazione in seguito. Amare è l infinito. Se non so a quale coniugazione appartiene il verbo, come mi regolo? Considero la vocale che caratterizza la desinenza: se la vocale è a, il verbo è sicuramente della 1a coniugazione e lo cercherò quindi in o (cenamus ceno) se la vocale è in e, il verbo è della 2a coniugazione, lo cercherò perciò in eo (es. timemus timeo) se la vocale è in i, il verbo potrebbe appartenere alla 3a o alla 4a coniugazione. Dovrò pertanto procedere per tentativi. Ad esempio, incontro la forma duc mus, cerco ducio, non lo trovo. Allora provo con duco duco, -is, duxi, ductum, duc re (paradigma). Se devo tradurre sitis, cerco sito, non lo trovo. Allora provo con sitio sitio, -is, -ivi (ii), -ire (paradigma). Se invece devo tradurre dall italiano, nel settore italiano-latino, cercherò l infinito.

LINGUA ET MORES
LINGUA ET MORES
Libro digitale