LINGUA ET MORES

modulo 9 310 esercizi 10 Traduci le seguenti forme verbali. aderas desunt deserunt defuisti obfuerint praeerat superfueris prodesse prosit proderunt praesunt adero interest intererat praefuisti supererat superfuero possumus proderimus profueratis prodestis poterant potuerant prodeste potuero abesse aberat profuimus proderant superfueris potes. 11 Traduci le seguenti forme verbali. sarete vicini potete potrete ero vicino mancò mancava eravate mancati partecipai puoi parteciperemo partecipammo ostacoleremo ostacoliamo ostacolate presiede presiederete avete presieduto sopravviveste sopravviveva è sopravvissuto potrete sono assente avrete potuto aveva potuto essere assente potere puoi sarò assente eravamo stati assenti giova giovare gioverà può. 12 Traduci le seguenti frasi. 1. Neppure Annibale poté salvare Cartagine. 2. I Romani, prima delle guerre puniche, molto potevano nei combattimenti terrestri, poco nei combattimenti navali. 3. Fino a quando potrete sopportare le atrocità di quest uomo? 4. Possiamo approvare questa legge, ma temiamo la vendetta degli altri senatori. 5. Il console fu assente per molti giorni e le legioni furono sconfitte dal nemico. 13 Traduci le seguenti frasi. 1. Nemo potest duobus dominis servire. (Vang.) 2. Phocion Atheniensis exercitibus praefuit, multisque proeliis interfuit. 3. Stultum est timere, quod (ciò che) vitare non potes. 4. Athenienses Persarum impetum nullo modo sustinere poterant, sed potentem classem construxerunt et Graeciae libertatem defenderunt. 5. Libenter veniam ad te: si hodie non potuero, cras certe potero. 6. Laeti sumus, quia ludis partecipare potestis. 7. Vix dux noster copias e castris educere potuerat, cum proelium commiserunt hostes: illorum impetum facile sustinere potuit. 8. Quis (Chi) vestrum, pueri, haec (queste cose) facere potuit? 9. Parentum consiliis non obtemperavisti: quare hanc poenam vitare non poteris. 10. Felix qui (colui che) potuit rerum cognoscere causas. (Virg.) 11. Non omnia possumus omnes. (Virg.) 12. Inopiae desunt multa, avaritiae omnia. (Publio Siro) 13. Nemo esse iudex in sua causa potest. (Publio Siro) 14. Zama quinque dierum iter a Carthagine abest. (Liv.) 15. Alios effugere saepe, te numquam potes. (Publio Siro)

LINGUA ET MORES
LINGUA ET MORES
Libro digitale