LINGUA ET MORES

unità 2 279 3 Il comparativo assoluto Il comparativo assoluto si trova in presenza di un aggettivo di valore intensivo (alquanto bello, piuttosto malvagio, troppo costoso), senza termine di paragone. Vespasiano fu alquanto avido di denaro. Vespasianus pecuniae avidior fuit. 4 Particolarità dei comparativi e dei superlativi 1. Gli aggettivi che escono al nominativo singolare in -er formano il comparativo aggiungendo -ior, -ius al tema, e hanno il superlativo in -errimus, -errima, -errimum. Positivo Comparativo pulcher pulchra pulchrum pulchr -ior pulchr -ius maschile femminile neutro maschile/femminile neutro Superlativo pulch -errimus pulch -errima pulch -errimum maschile femminile neutro Ros flos pulcherrimus est. La rosa è un fiore bellissimo. 2. I seguenti aggettivi in -ilis hanno il superlativo in -illimus, -a, -um. POSITIVO facilis difficilis similis dissimilis gracilis humilis facile difficile simile dissimile gracile umile COMPARATIVO facil difficil simil dissimil gracil humil -ior -ior -ior -ior -ior -ior SUPERLATIVO fac diffic sim dissim grac hum -ill mus -ill mus -ill mus -ill mus -ill mus -ill mus La difficilissima via per le Alpi è stata ardua. Difficillimum iter per Alpes arduum fuit. 3. Gli aggettivi che escono in -d cus, -f cus, -volus formano il comparativo in -entior, -entius e il superlativo in -entissimus, -a, -um. POSITIVO maledicus maledico magnificus magnifico benevolus benevolo COMPARATIVO maledic magnific benevol -entior (-ius) -entior (-ius) -entior (-ius) SUPERLATIVO maledic magnific benevol -entiss mus, -a, -um -entiss mus, -a, -um -entiss mus, -a, -um

LINGUA ET MORES
LINGUA ET MORES
Libro digitale