Unità 1

modulo 8 264 Unità 1 1. La quinta declinazione 2. Il complemento di origine 1 La quinta declinazione La quinta declinazione presenta il nominativo singolare in -es e il genitivo singolare in -ei. Comprende nomi femminili, ad eccezione di dies, -ei che al singolare può essere maschile o femminile, mentre al plurale è solo maschile. declinazione di un sostantivo femminile CASI Nominativo Genitivo Dativo Accusativo Vocativo Ablativo SINGOLARE r -es r -ei r -ei r -em r -es r -e la cosa della cosa alla cosa la cosa o cosa con la cosa PLURALE r -es r -erum r -ebus r -es r -es r -ebus le cose delle cose alle cose le cose o cose con le cose Verranno giorni sereni. Dies sereni venient. Particolarità 1. Hanno la declinazione completa nel singolare e nel plurale solo i sostantivi res e dies. 2. I sostantivi acies = schiera, effigies = effigie, facies = faccia, species = aspetto hanno nel plurale solo nominativo, accusativo, vocativo. Tutti gli altri sostantivi della 5ª declinazione sono privi di plurale. 3. Dies, -ei è di genere femminile solo nelle seguenti espressioni: dies dicta = il giorno detto dies constituta = il giorno stabilito dies certa = il giorno fissato Il sostantivo res, unito ad alcuni aggettivi assume un significato particolare: res adversae avversità res militaris arte militare res bellicae milizia res nauticae marina, arte navale res divin cerimonia sacra res novae novità, rivolgimenti res familiaris patrimonio res public repubblica, stato

LINGUA ET MORES
LINGUA ET MORES
Libro digitale