LINGUA ET MORES

modulo 7 261 Caio Plinio saluta il suo Gallo Tu ti meravigli ch io ami tanto la mia Laurentina, o, se così preferisci dire, Laurente. Non ti meraviglierai più quando avrai conosciuto quanto gradevole sia la villa, comodo il sito, ampia la spiaggia. Dista diciassette sole miglia dall Urbe, sì che puoi esserci dopo di avere sbrigata ogni faccenda, e utilmente e interamente compiuta la giornata. Vario da entrambi i lati è il paesaggio, ché la strada ora è fiancheggiata e stretta da boschi, ora si apre e si stende attraverso vastissime praterie. Molti sono i greggi di pecore, molti gli armenti di cavalli e di buoi, che, dall inverno spinti giù dai monti, vi si ingrassano tra l erbe, in un tepore primaverile. La villa è grande e comoda, né di costosa manutenzione. L ingresso dà su un atrio semplice ma pure decoroso. Segue poi un porticato che s incurva a forma di D e che cinge un piccolo ma leggiadro cortile. un eccellente rifugio contro il mal tempo, perché è munito di vetrate e, ancor più, difeso dalle sporgenze dei tetti. Di fronte al centro del portico si apre un piacevolissimo cavedio, poi un triclinio abbastanza bello che si avanza su la spiaggia, e, quando il mare è spinto dall Africo, è lievemente lambito da flutti ormai rotti e morenti. Su tutti i lati [il triclinio] ha porte, e finestre grandi come le porte; e così, di fianco e di fronte, dà su tre quasi diversi aspetti del mare. Dietro, guarda il cavedio, il portico, il piccolo cortile; l altro lato del portico, poi l atrio, e, lontano, boschi, e, più in fondo, le montagne. A sinistra del triclinio e un poco più in là è una vasta camera da letto, poi un altra minore, che per una finestra riceve i raggi dell aurora, per l altra quelli del tramonto; anche questa vede sotto sé il mare, più lontano ma meno molesto. (traduzione di G. Vitali) DENTRO IL TESTO Comprensione (Considera la traduzione) 1. Quanto dista la villa di Plinio da Roma? 2. Da che cosa è rappresentata la varietà del paesaggio circostante? 3. Dove si trova il cortile coperto? 4. a) Dove si sviluppa il triclinio? b) Che cosa accade se il mare è sferzato dal vento? Analisi del testo (Considera il testo latino) 1. decem et septem milibus (rigo 3): a) Che tipo di numerale è? b) Traduci l espressione 2. passuum (rigo 3): a) Qual è il nominativo singolare? b) In quale caso è il termine passuum? c) Perché si trova in questo caso? 3. coartatur (rigo 7): Analizza il verbo (modo, tempo, persona, forma). 4. diffunditur (rigo 7): Analizza il verbo (modo, tempo, persona, forma). 5. usibus (rigo 9) a) In quale caso si trova il termine? b) Qual è il nominativo singolare? 6. includitur (rigo 11-12): a) Analizza il verbo (modo, tempo, persona, forma); b) Scrivi il paradigma; c) Indica il soggetto di includitur; d) a quale declinazione appartiene? 7. fluctibus (rigo 15): A quale declinazione appartiene questo sostantivo? 8. A tergo... montes (rigo 17-18): Qual è il soggetto della frase? RISORSE DIGITALI TERENZIO VARRONE. Una meravigliosa uccelliera

LINGUA ET MORES
LINGUA ET MORES
Libro digitale