LINGUA ET MORES

modulo 6 219 La schiavitù riguardava anche le donne che venivano impiegate nelle mansioni domestiche, infatti la parola ancilla deriva dal greco ancon, «gomito , in riferimento al lavoro svolto con le braccia. Dal termine proviene l aggettivo colto ancillare. La voce «balia ha origine dal latino baiulare, cioè portare pesi; baiula significa pertanto la portatrice di bimbi. Attraverso il tempo, troviamo il termine con il significato metaforico di chi si assume compiti gravosi: di qui «essere in balìa vuol dire trovarsi in potere di qualcuno che ha superiorità. Area sematica afferente alla schiavitù LATINO ancilla, -ae, f. baiulare (portare pesi) captivitas, -atis, f. captivus, -i, m. ergastulum, -i, n. famulus, -i, m. gladiator, -oris, m. hasta, -ae, f. manumissio, -onis, f. peculium, -i, n. servitus, servitutis, f. titulus, -i, m. ITALIANO ancella, ancillare balia, balìa cattività, prigionia cattivo ergastolo famiglio, ovvero nell italiano antico, servo gladiatore asta, vendita all asta manomissione (violazione di una garanzia) pecuniario servitù, schiavitù titolo

LINGUA ET MORES
LINGUA ET MORES
Libro digitale