Unità 1

165 Unità 1 1. Particolarità della terza declinazione 2. Il dativo di possesso 3. La proposizione temporale 1 Particolarità della terza declinazione La terza declinazione presenta alcune particolarità rispetto alle regole già spiegate. 1. Hanno l accusativo singolare in -im, anziché in -em, l ablativo singolare in -i, anziché in -e: a. i seguenti sostantivi: Accusativo singolare Ablativo singolare ravis, -is, f. raucedine rav -im rav -i sitis, -is, f. sete sit -im sit -i tussis, -is, f. tosse tuss -im tuss -i vis, roboris, f. forza v -im v -i b. alcuni sostantivi parisillabi geografici: Accusativo singolare Ablativo singolare Caralis, -is, f. Cagliari Caral -im Caral -i Neapolis, -is, f. Napoli Neapol -im Neapol -i Tiber, -is, m. Tevere Tiber -im Tiber -i 2. Alcuni nomi hanno solo il plurale (pluralia tantum): Bacchanalia, -ium, n. i Baccanali (feste in onore di Bacco) Alpes, -ium, f. le Alpi Lares, -ium, m. i Lari (divinità protettrici della casa) Manes, -ium, m. i Mani (anime dei defunti) moenia, -ium, n. le mura Neptunalia, -ium, n. i Nettunali (feste in onore di Nettuno) 0ptimates, -ium, m. gli Ottimati, i nobili Penates, -ium, m. i Penati (divinità protettrici della casa) Saturnalia, -ium, n. i Saturnali (feste in onore di Saturno) 3. Al plurale assumono significato diverso dal singolare i seguenti sostantivi: SINGOLARE SINGOLARE aedes, aedis, f. finis, fìnis, m. ops, opis, f. pars, partis, f. sal, salis, m./n. sors, sortis, f. il tempio il fine, la fine l aiuto, l opera la parte il sale la sorte PLURALE PLURALE aedes, aedium, f. fines, finium, m. opes, opum, f. partes, partium, f. sales, salium, f. sortes, sortium, f. la casa i confini, il territorio le ricchezze il partito le arguzie i responsi, gli oracoli

LINGUA ET MORES
LINGUA ET MORES
Libro digitale