LINGUA ET MORES

unità 1 3 Il complemento di tempo determinato Il complemento di tempo determinato indica l epoca, la data o il momento in cui si verifica un fatto. costituito da un sostantivo preceduto dalle preposizioni in, di, a, con, durante, fra Può essere rappresentato da un avverbio di tempo o da una locuzione avverbiale di tempo. Risponde alle domande «quando?, in che tempo? In latino il complemento di tempo determinato si traduce con: ablativo semplice: In primavera sbocciano le rose. Vere rosae efflorescunt. alcune locuzioni (ad = verso; ante = prima; inter = durante; post = dopo; sub = sul fare di) con l accusativo: La padrona sveglia l ancella prima di giorno. Domin ancillam ante lucem ex somno excitat. 4 Il complemento di tempo continuato Il complemento di tempo continuato indica per quanto tempo dura un azione. costituito da un sostantivo preceduto o no dalla preposizione per o da un avverbio o da una locuzione avverbiale di tempo. Risponde alla domanda: «per quanto tempo? . In latino il complemento di tempo continuato si traduce con: per + accusativo; accusativo semplice. L ancella laboriosa dorme per poche ore. Sedul ancill per paucas horas (paucas horas) dormit. esercizi 11 Indica che tipo di complemento di tempo è espresso dalle parole in neretto, poi traduci. 1. 2. 3. 4. 5. 6. Frondosarum arborum umbr solacium viatoribus praebet aestate. (.................................................) Galli per multos annos (.....................................) sub Romanorum potestate manserunt. Puellae per multas horas (.....................................) serenae cum pupis dormiunt. Hieme (.....................................) vit in castris ardu est ob caliginem et pluviam. Ob amoenas oras per totam aestatem (.....................................) in Sicili mansimus. Ante lucem (.....................................) sedulae ancillae amphoris aquam hauriunt. 137

LINGUA ET MORES
LINGUA ET MORES
Libro digitale