LINGUA ET MORES

modulo 3 116 2. 3. 4. 5. 6. Romae (cose belle) magno cum gaudio visitamus. (gli onesti) verum amant, falsa contemnunt. (gli antichi) tradunt posteris (molte e grandi cose) Errare (umano) est, perseverare (diabolico) (il vero) amamus summ cur et studio. 2 Analizza e traduci le seguenti frasi. 1. Gli ignoranti sono spesso superbi. 2. Molti desiderano le cose altrui, disprezzano le proprie. 3. I giusti amano sempre le cose oneste. 4. Poche cose sono durature. 5. Cerchiamo il vero con grande zelo. 6. Approviamo le cose buone, respingiamo le cose cattive. 7. I dotti amano i libri. 8. Molte cose non sono necessarie. 9. Le cose buone erano gradite ai convitati. 10. Molti ignorano i veri beni. 3 Traduci le seguenti frasi. 1. Stulti saepe mala probant. 2. Multi amant nova. 3. Saepe indoctis po tarum verba grata non sunt. 4. Pauci ad gloriam sine industri perveniunt. 5. Fortunae bona non secura sunt. 6. Non cognoscimus futura. 7. Pythi futura pronuntiabat. 8. Adversa veros amicos monstrant. 9. Superi casta amant. 10. Philosophi verum quaerunt et mala reprehendunt. 11. Divitiae saepe avari animum non satiant. 12 In insul Sicili multa amoena sunt. 13. Delphorum oraculum responsis futura pronuntiabat. 14. Antiqui clara exempla parsimoniae et clementiae praebent 15. Cocta prun (con la brace) delicata sunt. 16. Pauca diuturna sunt (Sen.). 17. Verum inquirimus summ cur et studio. (Ces.) 18. Stulti stulta amant. 19. Errare humanum est, perseverare diabolicum (Sen.). 20. Certa amittimus dum incerta petimus. (Plaut.) 2 L indicativo perfetto L indicativo perfetto corrisponde a passato prossimo, passato remoto, trapassato remoto italiano. Dal tema del perfetto si formano anche il piuccheperfetto e il futuro anteriore. DIZIONARIO FACILE Cercando sul vocabolario la 1ª persona singolare di un verbo, trovi il paradigma: laudo, -as, - avi, -atum, -are Come sappiamo, le prime due voci sono l indicativo presente, 1ª e 2ª persona singolare, l ultima è l infinito, la quarta è il supino, che per ora tralasciamo, la terza è la 1ª persona singolare dell indicativo perfetto. Togliendo la desinenza -i della 1ª persona singolare del perfetto, si ottiene il tema del perfetto. laudav -i tema del perfetto desinenza Al tema del perfetto aggiungo le desinenze personali, uguali per tutte le coniugazioni.

LINGUA ET MORES
LINGUA ET MORES
Libro digitale