Volume 1

94 4 Stoccaggio e movimentazione dei solidi di altre apparecchiature, oltre che per il trasporto orizzontale, possono essere utilizzati anche come elevatori (v. Fig. 4.26). a) d) b) c) Fig. 4.26 Trasportatori a vibrazione: a) alimentatore, elettromagnetico; b) meccanico, a canale aperto; c) elettromagnetico, a canale chiuso; d) elevatore, meccanico. 4.3.5 trasporto pneumatico Nel trasporto pneumatico il solido è trascinato da una corrente gassosa. Il moto di una particella solida in un gas è simile a quello in un liquido (v. Cap. 8). Dopo un transitorio iniziale, il moto relativo al fluido di una particella isolata è dato dall equilibrio tra la forza peso, la spinta archimedea e la forza d attrito con il fluido (v. Fig. 4.27). Fat attrito FAr spinta Moto del gas Fp peso Fig. 4.27 Forze agenti su una particella solida isolata in un gas. La notevole differenza tra la densità dei solidi e quella dei gas rende praticamente trascurabile la spinta archimedea, quindi una particella isolata in caduta libera in un gas in quiete raggiungerà la massima velocità quando la risultante delle forze (FR ) sarà nulla: FR = Fp + Fat = 0 Fluidizzazione 04a CAPITOLO_075-106.indd 94 Se un solido granulare è posto in un contenitore (un silo, una tubazione, ecc.) con il fondo chiuso da una rete che sostiene il solido ma che lascia passare il gas e si 27/04/12 11.31

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE