Volume 1

89 4.3 Movimentazione dei solidi 4.3.2.2 Trasportatori a piastre Per materiali particolarmente usuranti o a temperatura elevata, come, p.e., trucioli metallici o materiale in uscita da un forno (coke, calce, ecc.), condizioni in cui gli usuali nastri non resisterebbero, si può ricorrere al trasportatore a piastre (v. Fig. 4.17), in cui il nastro è sostituito da piastre metalliche che formano come una tapparella. Le piastre possono avere dei risalti o formare come delle vaschette per superare pendenze più elevate di quelle dei trasportatori a nastro. Non sono usualmente utilizzati per coprire lunghe distanze ma per la movimentazione tra reparti di lavorazione relativamente vicini. a) b) c) d) e) f) g) h) i) Fig. 4.17 Varietà dei trasportatori a piastre. Elementi di base: a) a piastre sovrapposte; b) e c) esempi di riporti per trattenere il materiale nei tratti in pendenza; d) insieme di un trasportatore a piastre; e) tramoggia di carico; f) incrocio tra due trasportatori. Particolari di piastre a vaschette: g) struttura; h) punto di scarico; i) tramoggia di carico. 4.3.2.3 Trasportatori a catena (portanti) Sono trasportatori in cui l anello portante è costituito da catene dalle maglie opportunamente sagomate o collegate a listelli d appoggio. Le maglie snodate permettono di seguire agevolmente percorsi curvilinei. Le catene possono essere sia metalliche, sia in materiale plastico, sia in compositi. Adatti prevalentemente al trasporto di materiali già impaccati, trovano spesso impiego nella movimentazione 04a CAPITOLO_075-106.indd 89 27/04/12 11.31

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE