Volume 1

85 4.3 Movimentazione dei solidi Una prima classificazione in base al dislivello del percorso è riportata in Tab. 4.3. DISLIVELLO DEL PERCORSO TRASPORTATORE Trasporto in orizzontale A nastro, a piastre, a catene, a flusso continuo, a coclea, a vibrazione, pneumatico Trasporto in salita o in discesa A flusso continuo, a coclea, pneumatico, a gravità (in discesa); per pendenze limitate: a nastro, a piastre Sollevamento A tazze, a flusso continuo, a vibrazione, pneumatico Trasporto in orizzontale e in verticale A flusso continuo, a coclea, pneumatico, a tazze inclinato, a gravità (in discesa) Tab. 4.3 Tipologie di trasportatori e dislivello del percorso. A seconda delle esigenze, spesso si ricorre nello stesso processo a diverse tipologie di trasportatori (v. Fig. 4.10). Fig. 4.10 Trasportatori a nastro con trasporto pneumatico dei materiali fini. 4.3.1 trasportatori a gravità Funzionano solo in discesa e sono, ovviamente, i più economici. Sono adatti ad una vasta tipologia di solidi, purché di pezzatura non elevata. La tipologia più comune è a canale aperto o, spesso, chiuso per evitare la dispersione di polveri nell ambiente o pericolose perdite di materiale nei punti di maggior pendenza. I canali possono essere in metallo, di plastica, flessibili, in relazione alle sollecitazioni che debbono sopportare. da considerare l angolo di scorrimento del materiale: quello statico, se è previsto un punto di partenza in cui il materiale è fermo; quello dinamico, quando il materiale è sicuramente in movimento. I trasportatori a rulli, che possono funzionare per brevi tratti anche in orizzontale, se il materiale arriva con sufficiente 04a CAPITOLO_075-106.indd 85 27/04/12 11.31

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE