Volume 1

54 2 Materiali per le tecnologie chimiche esempio 2.3 Un anodo sacrificale di magnesio è attraversato da una corrente di 0,1 A. Determinare la perdita di massa in 1 anno. (MMg = 24 g/mol). Il magnesio si ossida secondo la semireazione: Mg Mg2+ + 2e Per questa reazione quindi z = 2 Considerando, inoltre, che la carica è data dal prodotto tra intensità di corrente e tempo, q = i t, e che i secondi relativamente ad 1 anno sono t = 3600 24 365 = 31536000 s applicando la legge di Faraday si ottiene: m= Protezione anodica inibitori di corrosione 02a CAPITOLO_015-055.indd 54 i t M 0,1 C/s 31536000 s 24 g/mol = = 392,16 g F z 96500 C/mol 2 Un altra tecnica comune per la protezione dei materiali metallici è la protezione anodica (o passivazione) che consiste nel provocare l ossidazione in maniera da formare uno strato di ossido protettivo coerente con il metallo base che risulterà passivato e presenterà velocità di corrosione basse o nulle. Tipico materiale adatto a questo tipo di protezione è l alluminio, che dopo il processo di passivazione diventa alluminio anodizzato. Infine, molto impiegati nell industria sono gli inibitori di corrosione, sostanze che, aggiunte ai fluidi di processo in dosi minime, riescono a limitare il fenomeno corrosivo. La scelta dell inibitore più opportuno e l azione svolta dipendono dal materiale e dall ambiente. In genere gli inibitori sviluppano un film protettivo che impedisce il contatto tra il materiale da proteggere e l ambiente aggressivo. I più comunemente impiegati sono a base di silicati e fosfati o ioni ossidanti come cromati, nitriti e nitrati. 27/04/12 11.26

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE