Volume 1

495 Glossario più ampia di quella osservata negli estensimetri metallici, per i quali dipende solo dalla variazione di lunghezza e sezione del conduttore. Fondo scala. Massimo valore della scala di uno strumento. Intervallo operativo. In riferimento ai flussimetri indica il rapporto tra la massima e la minima portata misurabili con un accuratezza entro limiti prescritti. Isteresi. Fenomeno per cui una strumentazione dà un segnale in uscita diverso per lo stesso valore di segnale in entrata a seconda che il segnale in entrata stia aumentando o diminuendo. Magnetostrizione. un fenomeno che si riscontra solo nei materiali ferromagnetici, in cui l azione di un campo magnetico provoca la deformazione della struttura cristallina dei domini magnetici che tendono ad allinearsi al campo magnetico esterno. Sono ferromagnetici i materiali che possono magnetizzarsi spontaneamente (p.e. il ferro). Sono caratterizzati da avere gli atomi con un elevato numero di elettroni spaiati, quindi con momento magnetico non nullo, organizzati in domini magnetici, microscopiche porzioni del materiale in cui i dipoli atomici hanno lo stesso orientamento. Misurando. Quantità che si vuole misurare. Molla Bourdon. Dispositivo inventato da Eugène Bourdon (1808-1884) per misurare la pressione. costituito da un tubicino metallico a sezione ellittica chiuso ad una estremità. Il tubicino è curvato opportunamente formando un settore circolare, ma anche una spirale o un elica, per aumentarne la sensibilità. Un aumento della pressione al suo interno, tendendo a far diventare circolare la sezione, ne provoca la distensione. Il piccolo movimento, opportunamente amplificato e collegato ad un indice, dà la misura della pressione. Parola (binaria). Unità di informazione dei processori per rappresentare i dati. costituita da un numero di cifre binarie (bit, 0 o 1). Più è elevato tale numero maggiore è il numero dei valori che può assumere il dato. Pirometro. Strumento che misura la temperatura in base alla radiazione termica emessa da un corpo. Ponte di Wheatstone. Dispositivo elettrico inventato da Samuel Hunter Christie (1784-1865) e perfezionato da Charles Wheatstone (1802-1875), utilizzato per misurare con precisione il valore di una resistenza elettrica. costituito da quattro 12a CAPITOLO_421-496.indd 495 resistenze poste a parallelogramma. Il ponte è alimentato tra due vertici opposti con una tensione continua costante e tra gli altri due vertici si pone lo strumento di misura. Una delle resistenze è quella incognita, mentre un altra è una resistenza variabile. Si fa variare quest ultima fin quando lo strumento non segna passaggio di corrente. Quindi dal valore della resistenza variabile si risale a quello della resistenza incognita. Precisione (della misura). Bontà dell accordo tra più valori della misura ottenuti con misure replicate dello stesso oggetto o di oggetti simili in condizioni date. Principio di von K rm n. Principio scoperto da Theodore von K rm n (1881-1963), in base al quale una corrente fluida, urtando contro un corpo tozzo posto trasversalmente ad essa, genera, dai due lati opposti a valle del corpo, due scie di vortici la cui frequenza è funzione della portata. Il fenomeno si verifica entro uno specifico intervallo del numero di Reynolds della corrente fluida. Principio zero della termodinamica. una generalizzazione del principio dell equilibrio termico tra corpi. Postula che se il corpo A è in equilibrio termico con il corpo B e il corpo B è in equilibrio termico con il corpo C, anche A è in equilibrio termico con C. alla base della definizione della temperatura come misura dello stato termico dei corpi. Pur essendo noto che il concetto di temperatura fosse essenziale per la costruzione logica della termodinamica, l assunzione a principio avvenne all inizio del 900, quando l uso del primo e del secondo principio era già consolidato. Quindi fu chiamato principio zero. Punto triplo. Per una sostanza pura, condizione in cui coesistono le tre fasi, solido, liquido e vapore, in equilibrio termodinamico. caratterizzato da valori fissi di temperatura e pressione, specifici di quella sostanza, essendo un punto invariante, come si può verificare applicando la regola delle fasi che dà, in tale caso, un numero di gradi di libertà pari a zero. Radiazione elettromagnetica. una forma di energia che si manifesta come un onda che si propaga nello spazio, anche nel vuoto. Come suggerisce il nome, è costituita da un campo elettrico e da uno magnetico. Come tutti i fenomeni ondulatori è caratterizzata dalla lunghezza d onda, così si va dalle onde radio, con lunghezza d onda di chilometri, alle micro onde, all in- 27/04/12 12.06

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE