Volume 1

478 Classificazione dei misuratori di livello 12 Misura e controllo nei processi chimici lo spazio libero sopra il materiale presente. Dipende dalla tecnologia prescelta tra le molteplici possibili per i misuratori di livello. Una suddivisione di massima è la seguente: n vasi comunicanti (bypass); n conduttivi/resistivi; n galleggiante; n magnetostrittivi; n spinta archimedea; n capacitivi; n pressione idrostatica; n a ultrasuoni. n a onde radar libere e guidate; Le tipologie delle apparecchiature in cui si misura il livello possono essere: n atmosferiche; n con più fasi liquide; n in pressione; n contenenti solidi granulari; n contenenti dispositivi fissi e/o mobili (setti separatori, agitatori, ecc.). Un orientamento per individuare la tipologia di strumento più o meno adatta a un dato processo si può ricavare dalla Tab. 12.11 con le linee guida di massima per le tecnologie più diffuse. Tab. 12.11 12a CAPITOLO_421-496.indd 478 Liquidi A A A A A A Solidi B B B A A A Fanghi C C B A A A Con interfacce di più fasi B B A C C A guidate onde radar onde radar ultraSuoni caPacitivi PreSSione idroStatica ProceSSo galleggiamento, SPinta archimedea tecnologia dello Strumento: a adatta; b Precauzione, meglio cambiare; c non adatta. Presenza di turbolenza B A A A A A Sporcamento elevato C C B B A B Formazione di vapori variabile A A B C A A Ampiezza della scala elevata A A B A ~70 m su solidi ~10 m su solidi Alte temperature (> 150°C) A A A C A A Vuoto spinto C C A C A A Temperature criogeniche C C A C A A Alte pressioni (> 20 bar) A A A C A A Costante dielettrica variabile A A B A A A Densità del liquido variabile C C A A A A Accuratezza del 2% o migliore B A A A A A Costante dielettrica bassa A A C B C B Linee guida per la selezione delle tipologie dei misuratori di livello. 27/04/12 12.05

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE