Volume 1

472 12 Misura e controllo nei processi chimici perpendicolarmente a questo sono posti gli elettrodi che rilevano il potenziale della corrente indotta, proporzionale alla portata (v. Fig. 12.54). Bobine Misura Elettrodi Fig. 12.54 Flussimetro elettromagnetico: a) schema di funzionamento; b) apparecchiatura. Direzione del usso Campo magnetico a) b) Il flussimetro elettromagnetico ha il principale svantaggio di potersi applicare solo a liquidi conduttivi. Però ha diversi vantaggi, quali perdite di carico nulle, nessuna parte in movimento, nessuna ostruzione al passaggio del fluido, insensibilità della misura a pressione, temperatura, viscosità del liquido. Non soffre per la presenza di sospensioni ed è particolarmente adatto per i fanghi. Ha un elevato intervallo operativo e una buona accuratezza. 12.6.6.5 A ultrasuoni I flussimetri a ultrasuoni sono di due tipi: a effetto Doppler e a tempo di transito; hanno applicazioni abbastanza differenti (v. Tab. 12.10). Quello a effetto Doppler è indicato per liquidi contenenti particelle o bolle di gas in sospensione, in quanto si basa sulla riflessione delle onde sonore provocata da questa sorta di corpi riflettenti. Per l effetto Doppler si ha una variazione di frequenza tra le onde trasmesse e quelle riflesse da cui si risale alla velocità del liquido e quindi alla portata (v. Fig. 12.55 a). Quello a tempo di transito è indicato per fluidi puliti. Si utilizza una coppia di trasmettitori e ricevitori che si pongono sfasati dai due lati della tubazione (v. Fig. 12.55 b). La velocità con cui le onde sonore sono trasmesse dal trasmettitore 1 al ricevitore 2 ha una componente che si somma a quella del fluido, mentre quella delle onde trasmesse in senso opposto ha una componente che si sottrae a quella del fluido. Dalla differenza nei tempi di trasmissione si risale alla velocità del fluido e quindi alla portata. La coppia di trasmettitori/ricevitori si possono mettere tutte e due dallo stesso lato, in questo caso le onde sonore rimbalzeranno sulla parete interna del tubo e il percorso risulterà più lungo, migliorando la sensibilità della misura, specie in tubi di piccolo diametro. Trasmettitore Ricevitore 1 T R Flusso Flusso a) Fig. 12.55 12a CAPITOLO_421-496.indd 472 Flusso Flusso b) 2 R T Schema di funzionamento dei flussimetri a ultrasuoni. a) A effetto Doppler: l onda emessa dal trasmettitore è riflessa da una particella presente nel fluido ed è rilevata dal ricevitore. b) A tempo di transito: la coppia di trasmettitori (T) e ricevitori (R) sono posti sfasati lungo la tubazione e i tempi di percorrenza delle due onde sonore differiscono a seconda che si dirigano o meno con una componente nella stessa direzione del flusso. 27/04/12 12.05

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE