Volume 1

470 12 Misura e controllo nei processi chimici Esaminiamo di seguito i principi di funzionamento e le caratteristiche applicative delle principali tipologie di flussimetri. Per quelli del primo e secondo gruppo si rimanda, per i principi di funzionamento, al Cap. 5 dove sono già stati discussi come applicazione della dinamica dei fluidi. 12.6.6.1 A pressione differenziale Venturimetro, flange tarate, boccagli, tubo Pitot non forniscono direttamente una misura della portata, ma una differenza di pressione, causata dalla variazione della velocità del fluido, da cui si ricava la portata volumetrica istantanea. Richiedono, quindi, la presenza di un sensore di pressione differenziale, come quelli sviluppati nel precedente paragrafo. Come si è visto, sono disponibili manometri meccanici, che forniscono solo la lettura in locale, e smart trasmitters, che forniscono un segnale analogico e/o digitale, facilmente integrabile in una rete di controllo complessa, con ovvia differenza dei costi. Sono sensibili a tutte le turbolenze che possono alterare il flusso; la strozzatura non deve provocare cavitazione. Richiedono, per questo, un consistente tratto di tubazione rettilinea, specie a monte. Non hanno parti mobili ma, specie le flange e i boccagli, che provocano maggiori perdite di carico, possono avere problemi di erosione con fluidi sporchi e corrosivi. Danno tutti una misura della portata volumetrica. Dalla Tab. 12.10 si può notare che sono strumenti adatti a quasi tutti i servizi e non sono molto costosi, nella tabella però non si tiene costo del sensore di pressione differenziale, che può incidere notevolmente sui costi. 12.6.6.2 Ad area variabile (rotametri) I rotametri forniscono la misura in base alla posizione d equilibrio del corpo flottante. Con l involucro in materiale trasparente, come vetro o plastica, la posizione del corpo flottante è direttamente osservabile e solitamente la scala di misura è incisa sul tubo trasparente. Se questo non è in materiale trasparente, p.e. in acciaio per resistere a condizioni operative severe, si utilizza un indice esterno trascinato magneticamente dal corpo flottante. Il movimento dell indice può essere trasformato facilmente in segnale elettrico ed avere così uno strumento sofisticato, anche con la totalizzazione della portata (v. Fig. 12.52). N S N S a) Fig. 12.52 12a CAPITOLO_421-496.indd 470 b) c) a) Rotametro in vetro. b) Rotametro con indicatore meccanico e trasmettitore di portata volumetrica; il display a cristalli liquidi riporta la portata totalizzata. c) Schema del trascinamento magnetico dell indice da parte del corpo flottante. 27/04/12 12.05

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE