Volume 1

410 11 Separazioni gas-solido e gas-liquido COMPARTO INDUSTRIALE OPERAZIONE TIPOLOGIA DI DEPOLVERATORE Industria mineraria e estrattiva Mulini per frantumazione di minerali vari A ciclone e a tessuto Industria della carta e cellulosa Forni rotativi calce Elettrostatici Lavorazione combustibili solidi Mulini per coke e antracite A ciclone e a tessuto Industria del cemento e della calce Frantoi di cava Forni rotanti e verticali Essiccatori materie prime A ciclone, a tessuto, ad umido ed elettrostatici Industria del gesso Calcinazione Essicamento Elettrostatici e ad umido Industria siderurgica Preparazione materie prime Altoforni Fonderia A ciclone e elettrostatici Elettrostatici e ad umido Ad umido Industria petrolifera Cracking catalitico a letto fluido A ciclone Tab. 11.1 Classificazione delle apparecchiature in base ai principi operativi Esempi di applicazioni industriali delle separazioni gas-solido. Le apparecchiature impiegate per la rimozione dei trascinamenti dalle correnti gassose, alcune delle quali citate in Tab. 11.1, possono essere classificate in base ai principi operativi che utilizzano, ovvero: „ ad azione gravitazionale; „ intercettazione diretta; „ ad azione centrifuga; „ ad umido. „ elettrostatici; Come per le separazioni solido-liquido, le particelle si troveranno soggette ad una spinta di trascinamento dovuto al flusso predominante della corrente gassosa, e ad una ulteriore spinta antagonista. Questa può essere, in base al principio operativo, di tipo gravitazionale, centrifugo o inerziale. In ogni caso le dimensioni delle particelle da separare, anche in relazione alla velocità di trascinamento, assumono una notevole importanza. Una classificazione del tipo di particella in base alle dimensioni è riportata, insieme alle tecniche operative idonee alla rimozione, nella Fig. 11.1. Fertilizzanti Calcare Fumi olio combustibile Ceneri volanti Fumi e polveri da impianti metallurgici Pigmenti vernici Farina Polvere atmosferica Virus Batteri Insetticidi Nebbie Particelle Dimensioni ( m) 0,001 0,01 0,1 10 1 Spray 100 1000 Camere di sedimentazione Cicloni Cicloni multicellulari Tecniche di separazione Depolveratori a umido Scrubber Venturi Elettrofiltri Depolveratori a tessuto Depolveratori a tessuto lavato Fig. 11.1 11 CAPITOLO_407-420.indd 410 Dimensioni tipiche delle particelle sospese e tecniche di separazione relative. 22/07/13 12.03

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE