Volume 1

356 9 Trattamenti delle acque grezze mento della membrana, il modulo deve essere preceduto da una filtrazione dell acqua (Fig. 9.20). Additivi Filtro Pompa alta pressione Fig. 9.20 Unità osmosi Uscita acqua demineralizzata Scarico salamoia concentrata Impianto ad osmosi inversa. Parametri operativi L impiego delle membrane semipermeabili pone alcuni problemi tecnici relativi alla natura chimica del materiale ed alla forma e configurazione fisica del modulo. Innanzitutto è necessario supportare un elevato valore di flusso di permeazione, ovvero portata di permeato per unità di superficie, senza il quale i tempi di trattamento o le dimensioni sarebbero inaccettabili. Altre caratteristiche importanti sono l efficienza di rimozione verso i solidi disciolti, una buona resistenza meccanica ed una resistenza alla temperatura, al pH ed agli agenti chimici. Inoltre, le membrane sono sensibili all intasamento da solidi sospesi (fouling) e da microrganismi (biofouling). Per questo è necessario prevedere a monte una filtrazione ed eventualmente una disinfezione, sebbene alcune membrane si deteriorino rapidamente con cloro e derivati. Le caratteristiche di alcune tra le membrane più impiegate sono riassunte nella Tab. 9.12. MEMBRANA SIGLA VANTAGGI Acetato di acellulosa CA Le prime ad essere prodotte intorno al 1950. Buona resistenza al cloro. Buona resistenza allo sporcamento per bassa rugosità e relativa polarizzazione superficiale. Limitato campo di pH operativo. Poliammide PA Realizzate come materiale composito. Maggiore flusso specifico di permeato. Possono lavorare a pressioni minori rispetto alle CA. Range di pH più ampi (2 12) e temperature elevate (70°C). Relativa sensibilità allo sporcamento a portate elevate. Scarsa resistenza al cloro. Polisulfone PSU Migliore resistenza al cloro. Ampio intervallo pH. Non tollera cationi bivalenti e trivalenti. Tab. 9.12 09a CAPITOLO_313-362.indd 356 SVANTAGGI Caratteristiche membrane per osmosi inversa. 30/07/12 15.40

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE