Volume 1

9.3 Requisiti per l impiego delle acque 329 9.3.1 le acque destinate al consumo umano Si definiscono acque destinate al consumo umano non solo le acque destinate ad uso potabile ed ogni altro uso domestico e ricreativo, ma anche quelle che vengono utilizzate nella produzione, trattamento e conservazione di alimenti e bevande da immettere sul mercato. La normativa in materia, che mette in primissimo piano la salvaguardia della salute pubblica, si è dovuta evolvere negli anni in seguito al peggioramento della qualità delle acque. Infatti grazie anche alla maggiore affidabilità e precisione delle tecniche analitiche, non è raro riscontrare nelle acque la presenza di pesticidi, cromo, mercurio, tensioattivi, fosfati e altre sostanze di origine certamente non naturale. Inoltre l aumento dei consumi obbliga a sfruttare anche fonti di approvvigionamento di qualità scadente, come fiumi o falde acquifere inquinate. D altra parte, la maggiore incidenza delle malattie cancerose, e la loro relazione con determinate classi di sostanze chimiche, ha determinato, da parte delle organizzazioni sanitarie nazionali e internazionali, una maggiore attenzione verso la qualità dei prodotti consumati dall uomo e verso le acque in particolare. Al momento della pubblicazione di questa edizione è in vigore il DLG n° 31 del 2/2/2001, riportato in appendice 6. Nell allegato 1 del decreto sono fissati i parametri che definiscono i requisiti delle acque, classificati mediante parametri microbiologici e chimici. Negli allegati successivi sono riportati i corrispondenti valori limite, la frequenza dei campionamenti e le metodiche analitiche da utilizzare. 9.3.2 le acque per l industria Indipendentemente dalla tipologia produttiva, può essere utile una semplice classificazione delle acque impiegate nell industria secondo le seguenti categorie: n acque di processo; n acque di produzione vapore; n acque di raffreddamento; n acque di lavaggio; n acque di servizio. Per acqua di processo si intende l acqua che, in qualunque maniera, entra in un ciclo produttivo. Per esempio, è acqua di processo l acqua utilizzata per estrarre il saccarosio dalle barbabietole nella produzione dello zucchero, l acqua utilizzata per assorbire la SO3 e produrre H2SO4, per la preparazione di soluzioni, l acqua utilizzata nella produzione di alimenti, ecc. 09a CAPITOLO_313-362.indd 329 27/04/12 11.55

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE