Volume 1

9.2 Caratteristiche delle acque grezze Caratteristiche organolettiche 321 particolare importanza per la valutazione della qualità di acque di falda in prossimità del mare, dove un alto valore di conducibilità è indice di inquinamento della falda da parte dell acqua salmastra. Il colore è un altra caratteristica fisica che influenza la qualità dell acqua e la rende inidonea sia per il consumo umano che per molte lavorazioni industriali, come industrie alimentari, tessili e della carta. Se per gli usi civili il colore rappresenta principalmente un problema estetico, per gli usi industriali può essere un problema serio per i prodotti. L acqua può presentare una colorazione apparente , dovuta a tutti i solidi, sospesi e disciolti, ed una colorazione vera , quella che permane dopo la rimozione dei solidi sospesi. Le sostanze che impartiscono colore alle acque possono essere sia di natura inorganica che organica. Tra le prime possiamo avere i sali di ferro in soluzione o idrossidi di ferro e manganese in sospensione colloidale. Tra le seconde acidi umici e tannini o anche microrganismi, come alcune alghe, in grado di impartire caratteristiche colorazioni. La presenza di queste sostanze richiede anche una maggiore quantità di reagente nella disinfezione. Odore e sapore costituiscono le cosiddette caratteristiche organolettiche ed influenzano la qualità delle acque specialmente destinate ad uso civile. In genere le sostanze inorganiche, come i sali disciolti, contribuiscono al sapore ma non all odore dell acqua. In particolare, un sapore amaro è in genere determinato dall alcalinità dell acqua. Le sostanze organiche contribuiscono sia al sapore che all odore. Può essere rilevante anche il contributo dei metaboliti prodotti da alcuni microrganismi. Alcune sostanze si possono formare anche a seguito dei trattamenti di clorazione. I composti più caratteristici di questo gruppo sono i derivati dei fenoli, come i clorofenoli che si formano durante i processi di potabilizzazione. Sebbene non estremamente tossici i clorofenoli sono avvertibili, con sgradevoli effetti, anche a concentrazioni estremamente basse. Stessa caratteristica presentano anche gas disciolti come H2S e CH4, che si producono nelle acque prive di ossigeno disciolto ad opera di batteri anaerobi. Un ultima caratteristica fisica è la temperatura, che può essere intorno a 10 15°C per le acque sotterranee, mentre dipende dalla stagione per quelle superficiali. Temperature troppo basse innalzano la viscosità dell acqua influenzando i trattamenti di sedimentazione. 9.2.2 caratteristiche chimiche I parametri chimici comprendono un gruppo di ioni che si ritrovano comunemente in soluzione nelle acque naturali, per effetto del loro potere solvente sui terreni con cui vengono a contatto. Lo ione cloruro è comunemente presente nelle acque naturali specialmente per fonti di approvvigionamento in prossimità delle aree costiere, dove concentrazioni relativamente elevate possono indicare un inquinamento della falda da parte delle acque di mare. Normalmente una concentrazione di 250 mg/L è un valore accettabile che non 09a CAPITOLO_313-362.indd 321 27/04/12 11.55

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE