Volume 1

246 7 Stoccaggio e linee di trasporto dei fluidi diretta , se sollevando l otturatore si aprono, oppure ad azione inversa , se sollevando l otturatore si chiudono (v. Fig. 7.57). n Valvole a pistone (o Klinger). Sono valvole inventate da Richard Klinger nel 1922 per ovviare al consumo dell otturatore e della sua sede con fluidi abrasivi. Una valvola con l otturatore e la sua sede abrasi non è sicuramente più in grado di chiudere perfettamente. Nella valvola Klinger l otturatore è costituito da un pistone cilindrico e la tenuta è realizzata da due anelli facilmente sostituibili; il fluido viene in contatto con una parte del pistone diversa da quella che fa tenuta quando la valvola è tutta chiusa (v. Fig. 7.50). Anelli di tenuta sostituibili a) Fig. 7.50 b) c) d) Valvole Klinger: a) esterno; b) particolare degli anelli di tenuta; c) schema della valvola chiusa; d) schema della valvola aperta. n Valvole con sede a gabbia (v. Fig. 7.51). Sono valvole a flusso avviato , simili alle Klinger, in cui l otturatore a pistone si muove dentro una gabbia le cui aperture sono opportunamente sagomate per le varie caratteristiche di regolazione (v. § 7.2.4.7). a) Fig. 7.51 b) c) Sedi a gabbia per valvole di regolazione, con caratteristiche: a) ad apertura rapida; b) lineare; c) equipercentuale. n Le valvole a farfalla (v. Fig. 7.52) hanno l otturatore a disco piatto che ruota attorno a un asse diametrale. Il fluido, passando, esercita una spinta non sempre bilanciata sull otturatore, per cui la leva di comando è dotata di un opportuno dispositivo di bloccaggio. Sono particolarmente indicate per i grandi diametri per il ridotto ingombro longitudinale e per le basse perdite di carico che permettono elevate portate. a) Fig. 7.52 07b CAPITOLO_243-271.indd 246 b) Valvole a farfalla: a) con comando a leva; b) con comando a volantino e attuatore. 27/04/12 11.51

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE