Volume 1

245 7.2 Tubazioni, elementi di linea, valvole Per avere minori perdite di carico, specie alla massima apertura, ci sono le valvole a Y (v. Fig. 7.47), dette anche a via dritta . Fig. 7.47 Valvola a via dritta o a Y e schema. Per una regolazione fine della portata si può ricorrere a valvole a doppia sede , cioè con due otturatori sullo stelo, in modo che il fluido passi da direzioni opposte, neutralizzando così la spinta che il suo passaggio esercita sull otturatore e, quindi, sullo stelo, per non alterare l azione dell attuatore (v. Fig. 7.48). Azione dell attuatore Otturatore superiore Direzione del usso Seggio superiore Otturatore inferiore Seggio inferiore Fig. 7.48 Valvola di regolazione a doppia sede: schema e spaccato. Sono possibili anche esecuzioni a 3 vie , sia per la miscelazione, sia per la suddivisione (v. Fig. 7.49) Valvola a 3 vie miscelatrice Fig. 7.49 Valvola a 3 vie deviatrice Valvole a 3 vie miscelatrice e deviatrice: schema e spaccato. Infine, come discusso avanti nel paragrafo sugli attuatori, le valvole a flusso avviato, a seconda delle necessità del sistema di controllo, possono essere ad azione 07b CAPITOLO_243-271.indd 245 27/04/12 11.51

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE