Volume 1

242 7 Stoccaggio e linee di trasporto dei fluidi Il contrappeso è più ingombrante e costringe a una determinata posizione di montaggio, mentre le prestazioni della molla possono essere alterate da fenomeni di sporcamento e corrosione. Superato il valore di taratura, la pressione esercita sull otturatore una spinta maggiore di quella esercitata dalla molla (o dal contrappeso) e la valvola si apre dando sfogo all eccessiva pressione. Quando la pressione ridiscende sotto il valore di taratura, la valvola si chiude. Con finalità simili si utilizzano i dischi di rottura, costituiti da dischi di lamierino o altro apposito materiale interposti tra apposite flange (v. Fig. 7.42). Se la pressione eccede quella di taratura, il disco cede rompendosi lungo opportune linee di frattura incise su di esso, permettendo lo sfogo della sovrapressione e impedendo lo scoppio delle apparecchiature a cui è collegato. Si evitano così gravi danni a persone e cose. Al contrario della valvola di sicurezza, il cedimento del disco di rottura porta alla fermata in emergenza dell impianto. Di solito si installa sia la valvola di sicurezza sia il disco di rottura, quest ultimo con una pressione di taratura leggermente superiore a quella della prima, in modo che il disco ceda solo se la valvola di sicurezza ha un malfunzionamento o non riesce a smaltire rapidamente la sovrapressione. Vuoto a) Fig. 7.42 b) c) Pressione Dischi di rottura: a) elemento integro e rotto; b) assemblaggio di montaggio con disco esploso; c) rompivuoto. Per evitare l emissione nell ambiente di sostanze pericolose lo scarico delle valvole di sicurezza è convogliato in appositi sistemi di abbattimento. Valvole di sicurezza e dischi di rottura, in apposita configurazione, si utilizzano anche come rompivuoto per prevenire l implosione di serbatoi a bassa pressione o per evitare la formazione di vuoto nelle apparecchiature, ad esempio in seguito a condensazione di vapore. n Valvole di ritegno o di non ritorno (v. Fig. 7.43). A battente, a sfera con conformazioni diverse a seconda se l installazione è in orizzontale o in verticale. A wafer, montabili in ogni posizione. Funzionano automaticamente; la valvola di ritegno a sfera è tra le più versatili ed è adatta anche a condizioni severe; quella a wafer offre basse perdite di carico. n Valvole di respirazione (v. Fig. 7.44). Sono costituite da due dispositivi accoppiati. Funzionano automaticamente. Da un lato si aprono al superamento di una data sovrapressione, dall altro al superamento di una data depressione. Al contrario delle valvole di sicurezza, il cui intervento è previsto per i casi di emergenza, una valvola di respirazione posta, p.e., su un serbatoio atmosferico, opera normalmente permettendo lo sfogo dei gas sovrastanti il liquido durante il riempimento e l ingresso di un apposito gas durante lo svuotamento. A seconda della natura del liquido può essere richiesto che lo sfogo sia convogliato ad un 07a CAPITOLO_199-242_COLORE.indd 242 27/04/12 11.49

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE