Volume 1

237 7.2 Tubazioni, elementi di linea, valvole Metalliche. Impiegate in condizioni severe, alta pressione e temperatura, vuoto spinto. Sono costruite in diversi materiali e in varie forme, le più comuni sono: piane, ad anello, lenticolari, ad anelli saldati. Tranne che per le guarnizioni ad anelli saldati, sono necessarie elevate pressioni di serraggio per far aderire le guarnizioni metalliche alle loro sedi. I metalli più utilizzati sono: ferro dolce, acciaio inossidabile, acciaio al carbonio, alluminio, rame, ottone, nichel, monel, inconel (v. Fig. 7.32). Fig. 7.32 Guarnizioni metalliche: a) lenticolare; b) ad anello saldato. O Ring. Sono guarnizioni toroidali, cioè a ciambella (v. Fig. 7.33), costruite in materiale elastomerico di varia natura. Sono molto versatili, possono essere utilizzati in tenute statiche o mobili, come l albero di una pompa o lo stelo di una valvola, fino a pressioni di oltre 300 bar e a temperature di 200°C, in relazione alle caratteristiche chimico fisiche del fluido confinato e dell elastomero. Richiedono la presenza di una specifica sede, un canale riportato sui pezzi da serrare che impedisca spostamento della guarnizione. a) Fig. 7.33 b) c) d) a) Guarnizione o-ring; b) o-ring deformato nella sua sede in seguito al serraggio; c) la pressione del fluido esalta la tenuta dell o-ring; d) applicazione di un o-ring sullo stelo di una valvola. Il loro pregio risiede nella relativa piccola forza di serraggio richiesta per fare tenuta. Poiché la si applica su una ridotta superficie d appoggio, la pressione che si oppone alla spinta del fluido resta elevata. Inoltre, la stessa pressione del fluido deforma l o-ring esaltandone la pressione esercitata sulle pareti su cui fa tenuta. La ridotta superficie d appoggio, che provoca poco attrito, permette l applicazione tra pezzi in movimento. evidente come tutte queste qualità dipendano dalla natura elastomerica del materiale, essenziale per il buon funzionamento. n Filtri di linea. Sono costituiti da griglie fini che hanno la funzione di proteggere le apparecchiature, senza creare eccessive perdite di carico, da corpi solidi eventualmente presenti nelle linee a causa di fenomeni quali processi corrosivi, di- 07a CAPITOLO_199-242_COLORE.indd 237 27/04/12 11.49

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE