Volume 1

222 Interventi di manutenzione di sicurezza 7 Stoccaggio e linee di trasporto dei fluidi Procedure. Tra gli interventi manutentivi, i più rilevanti sono quelli che prevedono l ingresso di personale all interno dei serbatoi. Ricordiamo come la cronaca riporti spesso notizie di gravi incidenti con perdita di vite umane durante operazioni all interno di vasche e cisterne di vario tipo. un operazione che richiede il rispetto scrupoloso delle procedure per ridurre il rischio a fronte dei diversi pericoli possibili, quali: n presenza di sostanze nocive e/o infiammabili per insufficiente svuotamento e bonifica e/o per lo sviluppo di gas o vapori in seguito a lavorazioni di pulizia, saldatura, verniciatura, ecc.; n carenza di ossigeno per la presenza di gas inerti usati per la bonifica, per processi che consumano ossigeno (p.e.: saldature), per sviluppo di CO2 (p.e.: processi di fermentazione, respirazione del personale, ecc.); n presenza di dispositivi che possono mettersi in movimento (p.e.: agitatori), dispositivi collegati alle rete elettrica, accumulo di elettricità statica. Prima di poter entrare in sicurezza nel serbatoio è necessario effettuare una serie di operazioni. n Delimitare e attrezzare la zona di lavoro (ponteggi, dispositivi di sollevamento per il salvataggio, ecc.). n Escludere il serbatoio dal ciclo di lavorazione, intercettando le linee di carico e scarico ed escludendo i servizi (elettricità, linee di raffreddamento e/o riscaldamento, ecc.). n Svuotare il serbatoio con eventuale polmonazione con aria o con inerti, bloccare gli eventuali dispositivi mobili, mettere a terra il serbatoio per prevenire la formazione di elettricità statica. n Effettuare la bonifica del serbatoio. Attività di importanza cruciale per la sicurezza, può essere effettuata, a seconda dei casi, per lavaggio con apposita soluzione, riempiendo il serbatoio sì da evacuare tutti i gas e vapori, oppure per ventilazione con un gas inerte, controllando con apposito strumento le concentrazioni delle sostanze pericolose. Segue ventilazione con aria, controllando che si raggiunga il tasso d ossigeno di sicurezza per l intervento del personale. La ventilazione continua per tutta la durata dell intervento del personale. n Dotare il personale degli opportuni Dispositivi di Protezione Individuale (DPI), in particolare la maschera ad aria e l imbracatura collegata con apposita fune all argano di salvataggio. Durante l intervento, gli operatori all interno del serbatoio devono essere assistiti da altri posti all esterno in prossimità del passo d uomo e dell argano di salvataggio con l imbracatura già indossata. A conclusione dell intervento, potrebbe essere necessario inertizzare il serbatoio e controllare che l ossigeno residuo non possa formare miscele esplosive con il fluido che verrà immesso nel serbatoio. 07a CAPITOLO_199-242_COLORE.indd 222 27/04/12 11.49

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE