Volume 1

168 6 Il trasporto dei liquidi 1) Cavo elettrico; 2) pressacavo; 3) coperchio; 4) cuscinetto; 5) supporto cuscinetto; 6) motore; 7) albero; 8) cuscinetto; 9) tenuta meccanica inferiore; 10) camera olio tenute; 11) anello MIM; 12) tenuta meccanica inferiore; 13) girante; 14) corpo pompa; 15) piede d appoggio; 16) bocca aspirante. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 12 11 Principio del vortice 14 13 Fig. 6.9 Pompa sommersa. 15 16 6.3.2 Cavitazione e npSH Tensione di vapore Pressione all interno della girante 06a CAPITOLO_157-178.indd 168 Il fenomeno della cavitazione, che consiste nella formazione di vapore all interno della pompa, rappresenta uno degli aspetti più importanti da tenere in considerazione per la corretta scelta ed installazione di una pompa centrifuga. Per comprendere bene il fenomeno è necessario riferirsi alla tensione di vapore di una sostanza, che è definita come la pressione esercitata dal vapore in equilibrio dinamico con il suo liquido. Si intende per equilibrio dinamico la condizione per cui le moli di liquido che evaporano nell unità di tempo eguagliano quelle di vapore che condensano. La tensione di vapore è caratteristica della sostanza e aumenta all aumentare della temperatura. L ebollizione si verifica proprio quando la tensione di vapore eguaglia la pressione applicata al liquido. Ad esempio, la tensione di vapore dell acqua a 100°C è di 1 atm, mentre è noto che se la pressione applicata è inferiore ad 1atm la temperatura di ebollizione sarà inferiore a 100°C. Viceversa per pressioni superiori la temperatura di ebollizione aumenta oltre i 100°C. In una pompa centrifuga l occhio della girante, ovvero la sezione di ingresso del liquido, è un punto particolarmente critico in cui la pressione si abbassa molto a causa dell elevata velocità che acquista il liquido entrando nella pompa. In questo 27/04/12 11.36

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE