Volume 1

14 1 Operare con le grandezze fisiche: il Sistema Internazionale esercizio 2 Applicare le stesse procedure per determinare le equazioni di dimensione e le unità di misura delle seguenti grandezze derivate: Pressione, Densità, Peso specifico, Portata volumetrica, Portata di massa. esercizio 3 L alcol etilico ha una densità di 0,78 g/mL. Esprimere la densità in kg/m3. Il S.I. ammette l uso di multipli e sottomultipli decimali. La scelta sarà fatta in base alla praticità della misura o al particolare contesto. Utilizzando la tecnica impiegata negli esempi 1.5 e 1.6, si scriveranno le equivalenze: 1000 g = 1 kg da cui 1 kg = 1 1000 g 1000 mL = 1 L da cui 1000 mL = 1 1L 1000 L = 1 m3 da cui 1000 L = 1 1 m3 V = 250 cm3 = 250 cm 3 1 dm 3 250 cm 3 = 1 dm 3 = 0,250 dm 3 3 1000 cm 1000 cm 3 I rapporti presentano le unità destinazione kg a numeratore e L a denominatore. Otterremo: d = 0,78 g g 1000 mL 1000 L 1 kg kg = 0,78 = 780 3 3 mL mL 1L 1m 1000 g m esercizio 4 Un liquido presenta una viscosità di 1,2 g/(cm s). Esprimere la viscosità in kg/(m s). = 1,2 10 1 kg/(m s) esercizio 5 Verificare, tramite l analisi dimensionale, l esattezza della seguente espressione: Energia = Pressione Volume esercizio 6 Il numero di moli si calcola dall espressione: n = m Mm dove n = quantità di sostanza (numero di moli) m = massa del campione Determinare l unità di misura della massa molare. Mm = massa molare. esercizio 7 Dato il numero di moli si può calcolare il numero di particelle tramite il numero di Avogadro: Np = n NA Con Np = numero di particelle; n = numero di moli NA = numero di Avogadro. Determinare l unità di misura del numero di Avogadro. 01b CAPITOLO_013-014.indd 14 27/04/12 11.21

Volume 1
Volume 1
LIBRO DIGITALE