Dieci racconti da Shakespeare

con l ambiguità di profezie che si avverano secondo la lettera, ma il cui doppio senso distrugge le nostre speranze. Non combatterò contro di te . Allora vivi! , disse Macduff sprezzante. Ti esporremo al pubblico ludibrio33 come si fa con le mostruosità, con una targa che segnali: Ecco, questo è il tiranno! . Mai! , ruggì Macbeth, cui la disperazione aveva ridato il coraggio. Non vivrò per prostrarmi ai piedi del giovane Malcom e per essere trafitto dalle maledizioni della plebaglia. Benché il bosco di Birnam sia venuto a Dunsinane ed io debba affrontare proprio te, che non fosti partorito da donna, combatterò fino alla fine . E, pronunciando queste deliranti parole, si scagliò contro Macduff. Questi lo vinse dopo un violento duello e, tagliatagli la testa, la presentò al giovane Malcom, il re legittimo, il quale assunse il governo del paese che gli era stato a lungo sottratto dalle macchinazioni dell usurpatore, e ascese al trono che era stato di Duncan il Mite tra le acclamazioni dei nobili e del popolo. 33 ludibrio: scherno, disprezzo. 273

Dieci racconti da Shakespeare
Dieci racconti da Shakespeare
Collana I LIOCORNI