Dieci racconti da Shakespeare

Quando il giovane Paride giunse la mattina seguente, accompagnato dalla musica per destare la sua sposa, invece di trovare Giulietta ad attenderlo gli si offrì il triste spettacolo di un corpo senza vita. Era la fine delle sue speranze! E quale confusione regnava in tutta la casa! Paride, privato della sposa dalla detestabile morte, si disperava per essere stato separato da lei prima ancora che potessero essere uniti. Ma ancora più compassionevoli erano i lamenti dei due vecchi Capuleti, che avevano solo questa adorata figlia in cui riporre le loro gioie e le loro speranze; ora, proprio nel momento in cui questi premurosi genitori stavano per consegnarla a quella che ritenevano una vita più agiata e promettente, una morte crudele la strappava al loro affetto. Tutte le cose che erano state preparate per la festa nuziale furono private del loro lustro per essere adattate al tetro funerale; gli auguri si tramutarono in condoglianze, i gioiosi strumenti musicali in melanconiche campane, gli inni nuziali divennero lugubri lamenti e i fiori, che avrebbero dovuto essere sparsi sul cammino della sposa, sarebbero serviti ora per ricoprire il suo cadavere. Invece di un prete per sposarla ce ne sarebbe stato uno per seppellirla, e fu portata alla chiesa non già per accrescere le liete speranze dei vivi, ma per aumentare l oscuro numero dei morti. Le cattive notizie viaggiano sempre più velocemente di quelle buone; così la triste storia della morte di Giulietta raggiunse Romeo a Mantova prima che potesse arrivare il messaggero inviato da frate Lorenzo per metterlo al corrente del fatto che questa era solo un inconsistente raffigurazione della morte, che i funerali erano falsi e che la sua amata sarebbe rimasta nella tomba solo il tempo necessario perché egli arrivasse a liberarla da quell oscura dimora. Appena prima Romeo era stato inusualmente allegro e gioioso. Durante la notte aveva sognato di essere morto (ben strano sogno questo, in cui un morto aveva facoltà di pensare), ma ritrovato dall amata era stato riportato in vita dai suoi ardenti baci che, attraverso le labbra, gli avevano ridonato il respiro; ed egli era divenuto un imperatore. 189

Dieci racconti da Shakespeare
Dieci racconti da Shakespeare
Collana I LIOCORNI